AGGIORNAMENTO DEL RISCHIO IDRAULICO E DEL RISCHIO FRANA DEL PAI CALABRIA. AVVISO PER EVENTUALI OSSERVAZIONI ALLE NUOVE PERIMETRAZIONI
 

-

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

AGGIORNAMENTO DEL RISCHIO IDRAULICO E DEL RISCHIO FRANA DEL PAI CALABRIA. AVVISO PER EVENTUALI OSSERVAZIONI ALLE NUOVE PERIMETRAZIONI

SI PORTA A CONOSCENZA DI TUTTI GLI INTERESSATI CHE, A SEGUITO DELLA DELIBERA DI GIUNTA REGIONALE N. 3/2016, IL COMITATO ISTITUZIONALE DELL’AUTORITA’ DI BACINO DELLA REGIONE CALABRIA HA APPROVATO LE PROCEDURE PER L’AGGIORNAMENTO DEL RISCHIO IDRAULICO E DEL RISCHIO FRANA DEL PAI CALABRIA – NUOVE CARTE DI PERICOLOSITA’ E RISCHIO - E LA MODIFICA DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE E MISURE DI SALVAGUARDIA (NAMS) DEL PAI. CON LA STESSA DELIBERA E’ STATO DATO MANDATO AL SEGRETARIO GENERALE DELL’AUTORITA’ DI BACINO DELLA CALABRIA DI AVVIARE, PRIMA DELL’ADOZIONE DEL PROGETTO DI PIANO, UNA FASE DI CONSULTAZIONE CON I COMUNI DI COMPETENZA, I QUALI DOVRANNO PRESENTARE DELLE SEGNALAZIONI/OSSERVAZIONI ENTRO IL 15 NOVEMBRE 2016.

SI INVITANO, PERTANTO, I CITTADINI A PRENDERE VISIONE DELL’AGGIORNAMENTO PROPOSTO DALL’ABR E FORMULARE EVENTUALI OSSERVAZIONI CIRCA LE SITUAZIONI DI CONFLITTO CON LE ATTIVITA’ EDILIZIO – URBANISTICHE GIA’ AUTORIZZATE E/O CONVENZIONATE.

EVENTUALI OSSERVAZIONI DOVRANNO PERVENIRE AL PROTOCOLLO DELL’ENTE ENTRO E NON OLTRE VENERDI’ 11 NOVEMBRE 2016,  IN MODO TALE DA CONSENTIRNE LA TRASMISSIONE ALL’AUTORITA’ DI BACINO REGIONALE.

SI PRECISA CHE LE OSSERVAZIONI DOVRANNO ESSERE PRODOTTE SU BASE CARTOGRAFICA CTR (scala 1: 5.000) E ACCOMPAGNATE DA UN’APPOSITA RELAZIONE CHE GIUSTIFICHI NEL MERITO TECNICO LE PROPOSTE DI VARIAZIONE DELLE PERIMETRAZIONI.

LE NUOVE PERIMETRAZIONI DEL PAI SONO VISUALIZZABILI AL SEGUENTE INDIRIZZO:

 

<!-- {lofimg src="/images/galleryhome/avviso.jpg"} -->

You are here: Comunicazione Notizie AGGIORNAMENTO DEL RISCHIO IDRAULICO E DEL RISCHIO FRANA DEL PAI CALABRIA. AVVISO PER EVENTUALI OSSERVAZIONI ALLE NUOVE PERIMETRAZIONI