FAQ - Domande frequenti sulla raccolta differenziata
 

-

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

FAQ - Domande frequenti sulla raccolta differenziata

Che cosa si intende per rifiuti organici?
I rifiuti organici comprendono tutti gli elementi biodegradabili, quali, ad esempio, le bucce di frutta e verdura, gli avanzi di cibo, i fondi di caffè, tè, tisane, alimenti deteriorati o scaduti, fiori, foglie, ecc.

Dove vanno i tovaglioli di carta e la carta da cucina?
I tovaglioli di carta e la carta da cucina, soprattutto se sporchi di cibo, possono essere conferiti con i rifiuti organici, purché in modiche quantità.

Ho un animale domestico in casa, come devo smaltire la lettiera?
Le lettiere animali contengono una parte di materiale organico, ma è preferibile conferirle con il rifiuto non differenziato, in quanto una buona porzione di questo scarto è caratterizzata da rifiuti non organici (la sabbia), ma soprattutto perché le deiezioni animali potrebbero essere portatici di germi e batteri, origine di  problemi di carattere igienico -sanitario ai fini della produzione di compost.

 

Dove conferire i pannolini, i pannoloni e gli assorbenti igienici?
Questi rifiuti non possono essere gettati nel sacchetto dell’umido. Infatti, essi sono composti per la gran parte da sostanze non biodegradabili. Questa tipologia di rifiuto va, quindi, conferita al sabato con il rifiuto indifferenziato.

Quale sacchetto utilizzare per la raccolta domestica dell’umido?
Il D.Lgs 4/2008 prevede che la frazione organica venga "raccolta separatamente o con contenitori a svuotamento riutilizzabili o con sacchetti biodegradabili certificati" (D. Lgs. 4/2008 del 16.01.2008 – art. 183 – lettera f).

Dove devo mettere i piatti ed i bicchieri di plastica sporchi di cibo?
Piatti e bicchieri in plastica, dal 2012, una volta usati possono essere conferiti nel sacchetto del multi-materiale, con l'unica accortezza di rimuovere ogni scarto di cibo. Per quanto riguarda invece le posate in plastica, è consigliabile verificare sempre la presenza dei simboli sulla confezione.

Dove vanno il tetrapak del latte ed il cartone della pizza?
Tutti i contenitori in tetrapak possono essere conferiti con carta e cartone, con l'unica accortezza di rimuovere l'eventuale tappo in plastica presente, invece dal contenitore della pizza è necessario rimuovere le parti unte e gli scarti di cibo per non pregiudicare la qualità del riciclo.

Il sacchetto del caffè o l'involucro dei biscotti va nei rifiuti indifferenziati?
I materiali impiegati per l'imballaggio degli alimenti sono molteplici, ed è bene controllare sempre i simboli presenti sulla confezione (ad esempio il triangolo con codice 7 indica che non può essere riciclato).

Come si smaltiscono i pannolini ed i pannoloni?
Per questo tipo di rifiuto esiste un servizio di ritiro speciale che avviene due volte a settimana, il Martedì ed il Sabato. Per usufruire di questo servizio è sufficiente farne apposita richiesta recandosi presso gli uffici comunali.

Come si smaltiscono gli oli esausti?
Gli oli esausti, compresi quelli alimentari, non devono assolutamente essere gettati negli scarichi nè nell'organico perchè altamente inquinanti e utilmente riciclabili anche a scopo energetico. Gli oli esausti possono essere conferiti gratuitamente secondo le date di recupero comunicate dall'Ente ed in collaborazione con la cooperativa "Felici da Matti".

Come devono essere smaltiti i bicchieri di cristallo?
Tutti gli oggetti in cristallo devono essere smaltiti con la frazione secca, in quanto contenenti ossido di piombo che non consente il riciclo di questo materiale.

Dove si gettano capsule e cialde per la macchinetta del caffè?
Le capsule presentano un rivestimento in plastica che contiene la polvere di caffè. Risulta difficile, di solito, separare il contenuto dall'involucro e quindi vanno conferite con la frazione secca, ma nel caso in cui fosse possibile effettuare questa operazione, è possibile conferire l'involucro nel multimateriale e la polvere di caffè nell'umido. Per quanto riguarda le cialde, invece, solitamente l'involucro è in materiale biodegradabile, come le bustine di the, dunque possono essere conferite con la frazione organica nell'umido.

You are here: Uffici e Servizi Servizi Raccolta Differenziata FAQ - Domande frequenti sulla raccolta differenziata