Controllo, sicurezza e mobilità
 

-

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Controllo, sicurezza e mobilità

Il tema della sicurezza urbana è ormai diventata una delle questioni centrali del governo locale, a seguito delle rapide trasformazioni fisico-sociali delle realtà urbane, l’affievolirsi delle forme del controllo sociale formale ed informale. La sicurezza diventa così un problema di condivisione dei valori su cui poggia l’identità civica nella quale si riconosce la comunità locale.

Appare imprescindibile, pertanto, la necessità di intensificare ogni attività di prevenzione che consenta di impedire o comunque di attenuare fatti, circostanze, comportamenti capaci di suscitare disagio e allarme.

Parlare di prevenzione e controllo significa, oggi, realizzare sul territorio condizioni ambientali in grado di trasmettere un senso diffuso di fiducia.

L’idea, innanzitutto, è quella di dotare il Comune di un sistema di video-sorveglianza “diffusa”, attraverso l’installazione nei punti nevralgici del territorio di telecamere ad alta definizione e tecnologia, connesse alla rete telematica comunale, per un monitoraggio in tempo reale e da qualunque postazione da parte delle Autorità di Pubblica Sicurezza Locale.

In questo modo, il controllo sul territorio, avvalendosi delle tecnologie avanzate oggi a disposizione, potrà beneficiare di un ottimo strumento deterrente e di prevenzione, al fine di scongiurare situazioni di pericolo alla sicurezza di persone e/o cose.

L’esigenza, poi, di sperimentare forme di integrazione secondo nuovi modelli operativi, attraverso un approccio pro-attivo della cittadinanza volto al miglioramento della qualità attraverso la prevenzione, porterà all’avvio di  un servizio di vigilanza civica con il coinvolgimento dei cittadini nelle attività di controllo e assistenza. Obiettivo principale appare quello di avvicinare le Istituzioni al cittadino per comprendere meglio le sue esigenze e per individuare con la partecipazione attiva dei soggetti interessati, le soluzioni più utili e più opportune. E’ diventata una priorità strategica quella di ispirare l’azione ai canoni della “prossimità” al cittadino, che prevedono risposte alle domande di sicurezza sempre più ampie ed articolate e che presuppongono un diverso approccio culturale ed una nuova filosofia comportamentale civica.

Per diventare sempre più “prossimi” ai bisogni dei cittadini, nell’ambito della mobilità urbana, viste le numerose richieste pervenute, dalla terza età soprattutto, e per chi non ha possibilità di uso del mezzo proprio o dell’unica corsa del mezzo di trasporto pubblico (autobus) per Catanzaro, a causa della complicata conciliazione degli orari di partenza/arrivo, sarà potenziato il servizio di trasporto sociale verso l’ospedale di Catanzaro (ormai operativo con successo da 4 anni) e ampliato attraverso il collegamento con il Policlinico e l’Università,  e i parchi commerciali sorti nell’hinterland sull’asse Catanzaro-Lamezia Terme.

Per migliorare la viabilità e visibilità dei luoghi più significativi di Marcellinara sarà installata una nuova e moderna segnaletica stradale, turistica e informativa, anche attraverso l’uso di display intelligenti touch-screen e l’installazione di cartellonistica esplicativa secondo quanto previsto dal codice della strada e per i luoghi di rilevanza turistica e/o culturale (ad esempio "Gola di Marcellinara - Punto più stretto dell'Appennino").

You are here: Il Comune Organi di Governo Linee Programmatiche Controllo, sicurezza e mobilità